Guarigione emotiva: 3 passi per gestire le tue emozioni

Come gestire emozioni negative e traumi del passato

Oggi condividerò con te 3 consigli pratici per una guarigione emotiva, ovvero per superare e gestire emozioni negative. Quelle emozioni che sentiamo intrappolate dentro di noi e ci fanno sentire bloccati. Come se ci fosse un mostro o un demone, che sappiamo di avere dentro, ma non sappiamo che cos’è e come liberarcene. Potrebbe essere il caso ad esempio, di una persona che soffre di depressione e sta attraversando un periodo negativo.

Vorrei condividere qualche spunto interessante sulla gestione delle emozioni. Premettendo che non ho tutte le risposte e non ho mai trovato tutte le soluzioni, anzi, ci sto ancora lavorando giorno dopo giorno. Però rispetto a qualche anno fa, mi rendo conto di aver fatto tanti progressi.

Ero un ragazzo totalmente logico e razionale, pieno di emozioni represse, con tanta rabbia e tanto dolore del passato accumulati. Ma non avevo l’intelligenza emotiva per capirle e per riuscire a guarirle. Per questo vorrei condividere alcune cose che ho imparato negli anni, perché ho avuto la fortuna di girare il mondo, lavorare a stretto contatto con shamani e monaci buddisti. Ho imparato a fare meditazione, a fare breathwork, guarigione emotiva. Ho provato diverse strategie e spero in qualche modo di poterti essere utile.

Puoi guardare anche il mio video “Guarigione Emotiva: 3 passi per gestire emozioni negative e traumi del passato”

Oppure, puoi ascoltare il mio podcast: Ascolta “GUARIGIONE EMOTIVA – 3 PASSI PER GESTIRE EMOZIONI NEGATIVE E TRAUMI DEL PASSATO. (192 kbps)” su Spreaker.

L’idea di condividere questi consigli per la tua guarigione emotiva nasce da una recente chiamata di coaching con un ragazzo. “Gabri mi sento completamente bloccato, sono in una fase depressiva e sento un peso, una parte oscura che mi blocca da dentro e non riesco a capire che cosa sia o come posso lasciarla andare”.

Questa persona mi ha raccontato tanto di lui, per liberarsi anche in senso verbale di tante cose che reprimeva. Durante il suo racconto è venuto fuori il suo passato difficile, una separazione dei genitori che lo ha traumatizzato. E quel trauma è stato soppresso senza affrontarlo mai, portandolo a frequentare compagnie sbagliate negli anni dell’adolescenza. Non avendo mai gestito quel trauma, ora si trova a 25 anni totalmente bloccato da questi sentimenti negativi.

La connessione fra il presente e il suo passato represso, che è ancora dentro di lui, è molto forte. Ed io mi sono ritrovato nelle sue emozioni, che ho vissuto in prima persona per tanti anni. Ignorando che le due cose fossero collegate. Non sapevo che le emozioni non gestite in passato fossero la causa della mia sofferenza nel presente.

emozioni negative

A questo ragazzo ho detto che la luce, la strada per uscire dal tunnel è liberarsi di queste emozioni. E gli ho posto un esempio molto pratico. “Prova a tornare con la mente a qualche anno fa, quando hai subito questo trauma. Non avendo le capacità di affrontarlo magari, hai preso quel sacco della spazzatura e lo hai messo dentro di te. Ci sono persone che hanno più di un sacco dentro e ogni volta hanno sempre mandato giù, spingendo la spazzatura ancora più a fondo. Ecco che a distanza di anni, tutta quella robaccia che hanno mandato giù, inizia a puzzare tremendamente.”

Non capiamo da dove arrivi questo odore, perché ne abbiamo mandata giù così tanta di spazzatura che non sappiamo da dove provenga. Questo odore può presentarsi sotto forma di depressione, o di vuoto interiore ad esempio.

Ognuno di noi nella vita ha mandato giù almeno un sacco della spazzatura, ognuno di noi ha subito dei traumi, un lutto, la separazione dei genitori, un abuso o i bulli della scuola. Tutti siamo stati traumatizzati, chi più, chi meno.

Quando iniziate a sentire la puzza di quello che avete soppresso, probabilmente inizierete a sprigionare pensieri positivi come fosse del profumo. Il pensiero positivo è straordinario, se mi segui da un po’ saprai già che ne parlo molto spesso. Ma per quanto possa aiutare, quando hai della spazzatura dentro, il pensiero positivo non basta per una guarigione emotiva. Anzi, spruzzando del profumo per coprire un odore sgradevole, si può ottenere soltanto un odore peggiore.

Anziché cercare di cambiare le cose in superficie, quello che dobbiamo fare è entrare dentro di noi, rivivere quelle emozioni bloccate e liberarcene. Affrontarle e farle uscire una volta per tutte.

gestione emotiva

E ora condividerò con te 3 passi per aiutarti a liberare queste emozioni negative che hai dentro.

  • 1. Osservati e ascoltati

Il primo passo è quello più importante ed è quello di iniziare ad ascoltarti e osservarti. Inizia a trascorrere del tempo con te stesso e con le tue emozioni. Chiediti “Che cosa c’è dentro di me?”. Il ragazzo di cui ti ho parlato aveva già fatto un ottimo lavoro di auto-osservazione attraverso la scrittura e si era reso conto della sua rabbia repressa.

Devi entrare in contatto con le tue emozioni per capire quali sono quelle nocive, quali sono i tuoi demoni. Poniti le giuste domande.

“Quali sono le emozioni che mi bloccano?” – “Quali sono i problemi nella mia vita?” – “Quali sono i demoni che continuo a reprimere?”.

Dovrai essere totalmente onesto e guardare a fondo, per poter andare avanti. Bisogna guardare in faccia la realtà per poterla cambiare.

  • 2. Educati

Informati e cerca di capire come funzionano le emozioni e come puoi liberartene. La strada giusta è farle uscire da sopra. Immaginando che siano in basso, nel tuo profondo, da sotto non usciranno mai perché è lì che sono rimaste bloccate tutto questo tempo. Devi farle uscire verso la luce e per farlo devi riviverle. Sarà difficilissimo e doloroso, ma una volta affrontate potrai liberarle e lasciarle andare per sempre.

Se non le liberiamo sarà molto facile iniziare a giudicarle e a credere che ci sia qualcosa di sbagliato nel provare quella rabbia e quel dolore e si rischia di mandarle di nuovo giù. La cosa giusta da fare quando iniziamo a sentire la rabbia montare dentro di noi è invitarla ad uscire. Arrabbiati, urla se necessario. Ma non reprimerla. Non prendere psicofarmaci perché ti senti depresso, perché otterrai esattamente l’effetto contrario. Ti aiuteranno a sopprimere ancora di più quelle emozioni, spingendole ancora più in basso. Con il passare degli anni sarà sempre più difficile farle uscire. Perciò educati a fare uscire i tuoi demoni.

  • 3. Chiedi aiuto

Una volta che hai capito che cosa fare, chiedi aiuto. Da soli non è facile, perché il tuo ego cercherà in tutti i modi di non fare uscire le emozioni. Dovrai raggirarlo in qualche modo e da solo non sarà di certo facile. Io in primis non ce l’avrei fatta se non avessi chiesto aiuto a qualcuno. Per questo ti invito a fare terapia, o breathwork, un lavoro di guarigione emotiva basato sulla respirazione.

Oppure puoi scrivere, per entrare a contatto con le tue emozioni, o meditare. Ma personalmente ti consiglio di chiedere supporto per affrontare tutto questo. Ci sono persone che hanno la capacità di entrare a contatto con le emozioni e possono fare una buona parte del lavoro da sole. Possono liberarsi urlando, tirando pugni, piangendo e sentendo questa sofferenza. Ma non tutti hanno queste capacità e per questo hanno bisogno di essere aiutati.

Questi sono i 3 passi verso la guarigione emotiva e spero possano esserti utili, perché si parla poco di tutto questo. Si parla spesso del pensiero positivo ed io sono il primo ad utilizzarlo in tante situazioni. Ma se ci sono emozioni bloccate dentro di noi, non basta il pensiero positivo. Quindi spero tanto che questi piccoli consigli che ho condiviso con te, possano esserti utili per guarire davvero.

LE GUIDE:

► (E-book) The Freedom Lifestyle: Come girare il mondo, lavorare ovunque e creare la tua libertà: http://gabri.life/freedom-lifestyle/

► (E-book) ROADMAP: 3 passi per scoprire cosa fare nella vita: http://gabri.life/roadmap/

► (E-book) BUSINESS DIGITALE: Come creare un business Online di Coaching & Consulenza https://gabri.life/ebook/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► THE BRIDGE

Se ti interessa lavorare online e creare la tua libertà, qui puoi trovare più informazioni sul mio training “THE BRIDGE”

dove ti seguo passo-passo nel creare un tuo business online di Coaching & Consulenza: https://gabri.life/thebridge/ 

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► CONSULENZA PRIVATA 1-1: https://bit.ly/34JfP55

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

INSTAGRAM ► Seguimi su Instagram per vedere ogni giorno le mie storie: https://www.instagram.com/gabri.way/

Un abbraccio e a presto,

Gabri