Perché devi esplorare il mondo e viaggiare più che puoi

Mi trovo a Gili, in Indonesia e mentre passeggio sulla spiaggia, rifletto su un argomento che vorrei condividere con te.

 

Il mio pensiero di oggi, va alla bellezza di viaggiare, visitare posti nuovi, mai visti prima. Sarebbe una grande mancanza, vivere senza aver ammirato le cose straordinarie che offre il nostro pianeta!

Naturalmente è davvero difficile riuscire ad arrivare in ogni angolo del mondo, ma cercare di esplorare il più possibile, è fondamentale.

Immagina di essere arrivato ad avere 80 anni e pensare alla vita che hai vissuto.

Io, personalmente, lo considero un fallimento, rimanere per tutto il tempo nello stesso posto, limitandomi a confrontarmi con le stesse persone, senza approcciarmi a lingue e culture diverse.

Pensare di non poter vedere Australia, Cina, Indonesia, Sud America… sarebbe un vero peccato!

E’ questo il momento per farlo, quando sei giovane e curioso, perché dopo, non c’è più tempo per vedere tutte queste cose.

Secondo me è di assoluta importanza, avere come obiettivo quello di vedere più posti possibile. Conoscere gente sempre nuova, per poter instaurare magari amicizie o rapporti duraturi nel tempo, visitare città nuove, conoscerne la storia e le caratteristiche tipiche.

Questo aiuta a far crescere la nostra personalità,oltre che a migliorare le nostre capacità comunicative, e non solo.

Può aiutarci nel business, nell’avere nuove idee e magari scoprire il nostro lavoro ideale.

Ma soprattutto, viaggiare, migliora la qualità del nostro stile di vita, stimola la crescita personale, aiuta a conoscere meglio noi stessi.

Viaggiare significa aprirsi, aprire la mente, guardare oltre. 

Sicuramente non sarei quello che sono diventato, se non avessi avuto l’ immensa fortuna di costruirmi una carriera, basata su questa grande passione: viaggiare.

Lavorare osservando così da vicino culture e paesaggi pazzeschi, è un privilegio che custodisco con cura.

E so che spesso può essere davvero difficile concedersi un viaggio, per mancanza di tempo, denaro, o di entrambi.

Sono problemi reali, ne sono consapevole e li affronto anche io.

Ma quando mettiamo tutto sulla stessa prospettiva e ci rendiamo conto che il tempo a disposizione per vivere è davvero limitato, cerchiamo delle strategie per sfruttarlo al meglio.

C’è sempre una soluzione per girare ed esplorare il mondo.

Ci si può prendere qualche mese (o anno) sabbatico, trovare un lavoro che richieda proprio di viaggiare, oppure esiste la soluzione che ho adottato io.

Quella di lavorare e viaggiare contemporaneamente, per avere sempre una base economica che sostenga gli spostamenti. 

Per spiegare di che cosa mi occupo, puoi leggere questo articolo, per capire che tipo di lavoro mi permette questo lifestyle.

 

Se non puoi iniziare a farlo già da domani, potresti pianificarlo come un progetto a lungo termine, magari incastrando qualche viaggetto qua e là nel frattempo.

L’esplorazione è un vero potenziamento, che ci permette di poter vivere a pieno la nostra vita.

Potresti arrivare a quei famosi 80 anni di cui parlavo prima, potendo dire di aver vissuto gran parte delle meraviglie che ti circondano.

Viaggiare è anche un modo per mettersi in gioco, uscire dalla nostra zona di comfort, per adattarci a contesti diversi da quelli in cui ci troviamo solitamente.

E poi, il viaggio in sé per sé, è il miglior modo per capire fino in fondo l’essere umano.

Ma ti svelo un segreto…

Per riuscire a trovare i requisiti indispensabili (tempo, denaro e voglia di conoscere realtà diverse) per preparare la valigia e partire, devi tirar fuori tutta la tua CREATIVITÀ

Puoi riuscire a esplorare il mondo e viaggiare di più, semplicemente creando e mettendo in atto un progetto che ti permetta di farlo.

Potresti iniziare come cameriere, facendo del volontariato, oppure diventando un freelance.

Se sei più orientato su un’esperienza negli Stati Uniti, potresti viaggiare come Au Pair. 

Se vuoi puoi cercare qualche idea infreedom lifestyle, la mia guida e-book, creata proprio per aiutarti a trovare la strada giusta per uno stile di vita più libero.  

Questo è il pensiero che volevo condividere con te oggi, sperando che possa esserti d’aiuto. 🙂

Il viaggio cambia le persone, le rende più umane e più consapevoli di ciò che sono.

Ti lascio con un ultimo aforisma e un saluto da Gili.

“Quando vivi in un luogo a lungo, diventi cieco perché non osservi più nulla. Io viaggio per non diventare cieco.”

 

Un abbraccio,

 

Gabri